IT  |  EN

Musikàmera



domenica 3 maggio 2020 | h 20
lunedì 4 maggio 2020 | h 20

Monica Bacelli
e Trio Metamorphosi

Teatro La Fenice | Sale Apollinee

domenica 3 maggio 2020 | h 20
lunedì 4 maggio 2020 | h 20

Monica Bacelli
e Trio Metamorphosi

Teatro La Fenice | Sale Apollinee

Interpreti

Monica Bacelli soprano


Trio Metamorphosi

Mauro Loguercio violino

Francesco Pepicelli violoncello

Angelo Pepicelli pianoforte

 

Programma

Franz Joseph Haydn

Trio in mi maggiore Hob. XV:28

 

Ludwig van Beethoven

Dieci Variazioni in sol minore-maggiore sul Lied Ich bin der Schneider Kakadu dall’opera Die Schwestern von Prag di Wenzel Müller, op. 121a

 

Franz Joseph Haydn

da Scots songs e scottish airs (selezione)

 

Ludwig van Beethoven

dai 25 Schottische Lieder op. 108 (selezione)

Acquista il tuo biglietto

Informazioni

Biglietti numerati

  • Intero: € 25

  • Ridotto: € 15 (over 65, abbonati Teatro La Fenice)

  • Ridotto: €10 (under 30)

In vendita dal 16/11/2019

Monica Bacelli

Si è diplomata con Maria Vittoria Romano e Donato Martorella presso il Conservatorio di Pescara e, vincitrice del Concorso Belli, ha debuttato allo Sperimentale di Spoleto come Cherubino ne Le nozze di Figaro e Dorabella in Così fan tutte. Da allora la sua carriera si è sviluppata nei più prestigiosi teatri italiani e internazionali e presso le più importanti istituzioni concertistiche, collaborando con direttori quali Abbado, Alessandrini, Antonini, Bolton, Bychkov, Chailly, Chung, Gergiev, Dudamel, Haitink, Harding, Harnoncourt, Jacobs, Marriner, Metha, Muti, Oren, Ozawa, Pinnok, Rattle, Robertson, Thielemann, Zedda. Affermatasi nel repertorio mozartiano, oltre al bel canto, ha affrontato i ruoli più importanti del Rossini comico frequentando anche tutta la musica precedente fino a Monteverdi, e la musica francese dell’Ottocento e Novecento.

Trio Metamorphosy

Il nome del Trio è un inno al processo continuo di cambiamento, così necessario in ambito artistico. E intende sottolineare la progressiva crescita di un complesso cameristico mai schiavo dell’abitudine, anzi, sempre pronto a mettersi in gioco con la volontà di creare prospettive di unicità in ogni performance. I tre musicisti vantano anche altre precedenti esperienze cameristiche di primissimo piano: in duo (violoncello e pianoforte), in quartetto d’archi, nonché collaborazioni con artisti del calibro di Magaloff, Pires e lo stesso Meneses. Si sono esibiti in numerose fra le sale più prestigiose del mondo, dalla Philharmonie di Berlino al Teatro alla Scala di Milano, dalla Salle Gaveau di Parigi alla Suntory Hall di Tokyo, dalla Carnegie Hall di New York al Coliseum di Buenos Aires.

PROSSIMI EVENTI