IT  |  EN

Musikàmera

lunedì 28 ottobre 2019 | h 20

Louis Lortie suona Chopin

Teatro La Fenice | SALA GRANDE

lunedì 28 ottobre 2019 | h 20

Louis Lortie suona Chopin

Teatro La Fenice | SALA GRANDE

Interpreti

Louis Lortie pianoforte

Programma

Fryderyk Chopin (1810-1849)
Dodici Studi op. 10 (1830-32)
Dodici Studi op. 25 (1832-36)
Tre nuovi Studi B. 130

Acquista il tuo biglietto

Informazioni

Biglietti numerati

Platea e palchi posti di parapetto: € 50

Galleria e Loggione centrali: € 35

Scarsa visibilità: € 15

Solo ascolto: € 10

Ridotto (under 30) in tutti i settori: € 15

 

E' possibile acquistare i biglietti a tariffa ridotta alla biglietteria del Teatro la Fenice, nei punti vendita VeneziaUnica o attraverso il nostro CALL CENTER HELLOVENEZIA allo 041 2424.

Vendita biglietti dall'8 gennaio 2019

Louis Lortie

Per più di tre decenni, il pianista franco-canadese Louis Lortie sì è esibito in tutto il mondo, ottenendo la fama di essere uno degli artisti più versatili al mondo. Riesce infatti ad estendere la sua voce interpretativa a un vasto raggio di repertorio e le sue esibizioni, così come le sue pluripremiate registrazioni, testimoniano la sua notevole poliedricità musicale. 

Molto richiesto in tutti e cinque i continenti, Louis Lortie ha instaurato collaborazioni ricorrenti con orchestre quali la BBC Symphony Orchestra, la BBC Philharmonic, l’Orchestre National de France e la Dresden Philharmonic in Europa; la Philadelphia Orchestra, la Dallas Symphony, la San Diego Symphony e la St Louis Symphony negli Stati Uniti. Nel suo paese natale, il Canada, si esibisce regolarmente con le orchestre più rinomate a Toronto, Vancouver, Montreal, Ottawa e Calgary. Altre collaborazioni di rilievo comprendono la Sinfonica di Shanghai, dove è stato artist-in-residence nel 2017-18, la Hong Kong Philharmonic, la National Symphony Orchestra di Taiwan e le Orchestre Sinfoniche di Adelaide e Sydney. Direttori d’orchestra con cui ha collaborato regolarmente sono Yannick Nézet-Séguin, Edward Gardner, Sir Andrew Davis, Jaap Van Zweden, Simone Young, Antoni Wit e Thierry Fischer. 

Nel campo dei recital e della musica da camera, Louis Lortie appare in tutte le sale da concerto e festival più prestigiosi del mondo, tra cui la Wigmore Hall di Londra, la Philharmonie di Parigi, la Carnegie Hall, la Chicago Symphony Hall, la Beethovenfest Bonn ed il Liszt Festival di Raiding. Louis Lortie è co-fondatore e Direttore Artistico del LacMus International Festival on Lake Como oltre che ‘Master in Residence’ alla Queen Elisabeth Music Chapel di Bruxelles. Insieme alla pianista Hélène Mercier, con la quale ha fondato il Duo Lortie-Mercier, ha potuto focalizzare nuova luce sul repertorio per pianoforte a quattro mani o per due pianoforti, sia nei concerti dal vivo sia con registrazioni di successo.

Molto prolifico anche in campo discografico, nell’arco di trentacinque anni ha effettuato più di quarantacinque registrazioni per Chandos Records, spaziando in un repertorio che va da Mozart a Stravinsky, compresa l’integrale delle Sonate di Beethoven e degli ‘Années de pèlerinage’ di Liszt, nominata tra le principali dieci registrazioni del 2012 dal New Yorker. Una delle sue incisioni di Chopin (parte di un progetto ancora in compimento di registrare tutta la musica per pianoforte solo di Chopin) è stata nominata tra le Registrazioni dell’Anno nel 2012 dal NewYork Times. In duo con Hélène Mercier ha registrato il ‘Carnevale degli Animali’ con Neeme Jarvi e la Filarmonica di Bergen, oltre al Concerto per due pianoforti di Vaughan-Williams e l’opera completa per due pianoforti di Rachmaninov. Progetti discografici per il futuro prevedono opere per pianoforte e orchestra di Saint-Saëns con la BBC Philharmonic e opere per pianoforte di Fauré. 

Louis Lortie ha studiato a Montreal con Yvonne Hubert (alunna del leggendario Alfred Cortot), a Vienna con Dieter Weber e, in seguito, con Leon Fleisher. Nel 1984 ha vinto il Primo Premio al Concorso Busoni e, nello stesso anno, si è contraddistinto alla Leeds Competition.

PROSSIMI EVENTI