IT  |  EN

Musikàmera



Musikàmera News

Concerto di Elia Cecino e del Quartetto Dafne rinviato al 22 giugno

Cari soci, abbonati ed amici,
siamo spiacenti di comunicarvi che il concerto di Elia Cecino e del Quartetto Dafne, in programma per martedì 22 marzo e compreso nel maxi-abbonamento, è stato rinviato al 22 giugno.
I maxi-abbonati potranno assistere al concerto nella nuova data con il loro abbonamento. Se intendono invece chiedere il rimborso dovranno comunicarcelo entro il 1 aprile e consegnare il tagliando a Teatro o Mestre. Il rimborso verrà effettuato a mezzo bonifico bancario dall'ufficio Ticketing, serviranno quindi intestazione del conto e IBAN.

BIGLIETTI ACQUISTATI ONLINE: tutti coloro che hanno acquistato il biglietto riceveranno una comunicazione dalla biglietteria che li informerà del cambio data e della possibilità di accedere alla nuova data con lo stesso titolo, diversamente dovranno rispondere alla comunicazione chiedendo il rimborso entro e non oltre il 1 aprile 2022. Il rimborso verrà effettuato, sempre dai colleghi del sistema di vendita online, sulla carta di credito utilizzata per l'acquisto.

BIGLIETTI ACQUISTATI PRESSO LA BIGLIETTERIA DEL TEATRO LA FENICE E ALTRI PUNTI VENDITA VELA VENEZIA UNICA: l'ufficio Ticketing contatterà tutti gli acquirenti informandoli del cambio data e della possibilità di accedere alla nuova data con lo stesso titolo, diversamente dovranno rispondere alla comunicazione chiedendo il rimborso entro e non oltre il 1 aprile 2022. Il rimborso verrà effettuato a mezzo bonifico bancario.
*Per i possessori di biglietto stampato su cartoncino il rimborso verrà effettuato previa consegna del biglietto in formato originale presso la biglietteria del Teatro La Fenice o punto vendita Vela Venezia Unica di Mestre (piazzale Cialdini) entro il 1 aprile 2022.

ABBONATI CHE HANNO ACQUISTATO TRAMITE CARTA DEL DOCENTE: non è possibile procedere con il rimborso, coloro che non intendono assistere al concerto del 22 giugno dovranno comunicarcelo entro il 1 aprile 2022 e potranno disporre di un biglietto omaggio per un concerto di Musikàmera alle Sale Apollinee a loro scelta (tranne concerto di Isabelle Faust).

Promozione per il concerto di Hilary Hahn

Cari soci, abbonati e amici,
sono questi gli ultimi giorni per chi intende abbonarsi alla Stagione 2022 di Musikàmera, che inizierà con l'inaugurazione di lunedì 17 gennaio in Sala Grande del Teatro La Fenice con una delle più celebri violiniste al mondo, la statunitense Hilary Hahn.

Per questo imperdibile concerto, Musikàmera offre al suo pubblico le seguenti

PROMOZIONI


"Promozione Platea" - biglietto a 35€ nei posti di platea, acquistabile in biglietteria del Teatro La Fenice e in tutti i punti vendita Venezia Unica (NON online); la promozione è aperta a tutti.

"Promozione Studenti" - biglietto a 20€ nei posti di platea - acquistabile in biglietteria del Teatro La Fenice e in tutti i punti vendita Venezia Unica (NON online); è necessario presentare un tesserino o libretto scolastico.

"Promozione Studenti Conservatorio, Liceo musicale e Scuola media a indirizzo musicale" - biglietto a 10€ nei posti di platea - acquistabile in biglietteria del Teatro La Fenice e in tutti i punti vendita Venezia Unica (NON online); è necessario presentare un tesserino o libretto scolastico.

Ciascun acquirente potrà acquistare un massimo di 4 biglietti in promozione, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Ci vediamo alla Fenice!

(...condividete!!!)

STAGIONE 2022

Cari soci, abbonati e amici,
ecco a voi la Stagione 2022 di Musikàmera, che si inaugurerà il 17 gennaio in Sala Grande del Teatro La Fenice con una delle più grandi violiniste al mondo, la statunitense Hilary Hahn.
Nel corso del 2022 saranno realizzati i tradizionali due concerti in Sala Grande e dodici, in doppio turno, alle Sale Apollinee. A questi si aggiungeranno un concerto al Teatro Malibran e otto concerti alle Apollinee dedicati ad aspetti peculiari della letteratura cameristica degli ultimi tre secoli. La Stagione 2022 di Musikàmera conterà quindi un totale di 35 concerti, 34 al Teatro La Fenice e uno al Malibran, articolati in 23 differenti programmi tutti con interpreti di selezionatissimo livello artistico.

Gli abbonati Musikàmera che intendono rinnovare l'abbonamento potranno farlo in prelazione dal 22 dicembre al 2 gennaio.
A partire dal 27 dicembre si potranno acquistare i biglietti SOLO per il concerto del 17 gennaio, con Hilary Hahn in Sala Grande.
La vendita dei nuovi abbonamenti e dei biglietti per tutti i concerti inizierà il 3 gennaio 2022.

Se le normative anti-Covid lo permetteranno, la Presidente Sonia Guetta Finzi inviterà gli abbonati vecchi e nuovi al tradizionale aperitivo al bar delle Sale Apollinee, un'ora prima dell'inizio del concerto inaugurale del 17 gennaio in Sala Grande.

I prezzi degli abbonamenti e dei biglietti sono i seguenti:

PREZZI ABBONAMENTI
Abbonamento stagione (15 concerti)
2 concerti in Sala Grande + 1 concerto al Teatro Malibran + 12 concerti alle Sale Apollinee
Tariffa intera: € 280
Tariffa docenti: € 210
Tariffa giovani (under 30): € 150.

Maxi abbonamento (23 concerti)
2 concerti in Sala Grande + 1 concerto al Teatro Malibran + 20 concerti alle Sale Apollinee
Tariffa intera: € 350
Tariffa docenti: € 250
Tariffa giovani (under 30): € 180

Mini abbonamento (8 concerti)
1 concerto in Sala Grande (18 maggio) + 1 concerto al Teatro Malibran + 6 a scelta alle Sale Apollinee
(solo date 2° turno ed escluso concerto di Isabelle Faust): € 150

Mini abbonamento under 30
5 concerti a scelta alle Sale Apollinee (escluso concerto di Isabelle Faust): € 50

PREZZI BIGLIETTI
Teatro La Fenice - Sale Apollinee
Intero € 25
Ridotto (over 65 e abbonati Teatro La Fenice): € 20
Ridotto (under 30): € 15

Concerto di Isabelle Faust e Antoine Tamesit
Intero € 50
Ridotto (over 65, abbonati Teatro La Fenice): € 35
Ridotto (under 30): € 20

Teatro La Fenice - Sala Grande
Platea e palchi posti parapetto: € 60
Galleria e loggione centrali: € 40
Scarsa visibilità: € 20
Solo Ascolto: € 10
Ridotto (under 30): € 20 (tutti i settori ad eccezione di Platea e Palchi posti di parapetto)

Teatro Malibran
Platea: € 50
Palco centrale e laterale (parapetto): € 35
Palco centrale e laterale (dietro): € 20
Balconata I settore: € 50
Balconata II settore: € 35
Galleria: € 25
Loggione: € 15
Ridotto (under 30): € 15 (tutti i settori tranne Platea e Balconata I settore)

Vendita abbonamenti e biglietti:
- dal 22 dicembre solo rinnovo abbonamenti
- dal 27 dicembre vendita biglietti SOLO del concerto del 17 gennaio
- dal 3 gennaio vendita nuovi abbonamenti e biglietti per tutti i concerti.

Acquisto biglietti:
Biglietteria del Teatro La Fenice. Punti vendita Venezia Unica di Piazzale Roma, Ferrovia, Tronchetto, San  Marco  Correr,  Rialto,  Lido  S.  Maria  Elisabetta, Accademia,  Mestre  Piazzale  Cialdini, Aeroporto  Marco  Polo,  Dolo, Sottomarina, Chioggia.
Biglietteria telefonica (commissione 10%): +39 041 2722699
Biglietteria online (commissione 10%) e info: www.musikamera.org.

 

PROGRAMMA DELLA STAGIONE 2022

CONCERTI IN ABBONAMENTO

17 gennaio
SALA GRANDE
Hilary Hahn, violino
Andreas Haefliger, pianoforte
 
Ludwig van Beethoven
Sonata n. 9 in la maggiore op. 47 ‘a Kreutzer’
Sonata n. 10 in sol maggiore op. 96
 
1-2 febbraio
Sale Apollinee
QUARTETTO WERTHER
Misia Jannoni Sebastianini, violino - Martina Santarone, viola
Vladimir Bogdanovic, violoncello - Antonino Fiumara, pianoforte
 
Gustav Mahler - Quartettsatz
Robert Schumann - Quartetto per archi e pianoforte in Mib op.47                                 
Richard Strauss – Quartetto per archi e pianoforte in Do minore op.13   
 
7-8 febbraio
Sale Apollinee
ARBOR MUSICA
Sergio Balestracci, flauto e direzione
Tommaso Luison, violino - Isobel Howard Cordone, violino
Federico Toffano, violoncello - Carlo Rossi, clavicembalo
 
Nicola Porpora- Sinfonia seconda in do maggiore op. 2
Alessandro Scarlatti - Concerto in la minore
Domenico Sarro - Concerto in re minore
Giuseppe Avitrano - Sonata prima op. 1 a quattro in sol maggiore
Nicola Fiorenza- Concerto in la minore
Francesco Mancini - Concerto in mi minore
 
10-11 marzo
Sale Apollinee
Monica Bacelli, mezzosoprano
TRIO METAMORPHOSI
Mario Loguercio, violino – Francesco Pepicelli, violoncello - Angelo Pepicelli, pianoforte
 
Franz Joseph Haydn - Trio in mi maggiore Hob. XV:29
Ludwig van Beethoven - Dieci Variazioni “Kakadu”
Franz Joseph Haydn - Scots songs e Scottish airs (selezione)
Ludwig van Beethoven - 25 Schottische Lieder op. 108 (selezione)
 
 3-4 aprile
Sale Apollinee
LA RISONANZA
Andrea Mion, oboe - Carlo Lazzaroni, violino - Caterina Dell’Agnello, violoncello
Fabio Bonizzoni, maestro di concerto al clavicembalo
 
Johann Sebastian Bach - Sonata a tre in Re minore BWV 527
Georg Philipp Telemann - Trio n. 3 in Sol minore da “Essercizii musici”
Johann Sebastian Bach – Ciaccona (trascrizione per clavicembalo di Gustav Leonhardt)
      Sonata a violino e cembalo concertante in Sol maggiore BWV 1019
Georg Friedrich Händel - Sonata VIII in Sol minore HWV 393

18 maggio
SALA GRANDE
Lilya Zilberstein, pianoforte
 
Franz Schubert - 6 Moments Musicaux D780
Franz Schubert / Franz Liszt - 4 Lieder
Ernst Chausson - Quelques Dances op. 26
Karl Czerny - Introduction, variations brillantes et rondeau de chasse Op.202
Maurice Ravel - Valses Nobles et sentimentales
 
25-26 maggio
Sale Apollinee
Heinz Holliger, oboe e oboe d'amore
Anita Leuzinger, violoncello
Anton Kerniak, pianoforte
 
Robert Schumann - Sei Studi in forma di canone, op. 56
        Tre romanze per oboe e pianoforte, op. 94 (1849)
Heinz Holliger - Romancendres per violoncello e pianoforte
Ludwig van Beethoven - Trio in si bemolle maggiore, op. 11 "Gassenhauer"
 
29-30 maggio
Sale Apollinee
Alexandra Dovgan, pianoforte
 
Ludwig van Beethoven - n. 17 in re minore "La tempesta", op. 31 n. 2
Robert Schumann – Carnevale di Vienna op. 26
Fryderyk Chopin – Andante spianato e Grande polacca brillante op. 22
 
5-6 giugno
Sale Apollinee
Julian Steckel, violoncello
Martina Filjak, pianoforte
 
Ludwig van Beethoven - Sonata n. 3 in la maggiore op. 69
Bohuslav Martinu - Variazioni su un Tema di Rossini
Sergej Rachmaninov  - Sonata in sol minore op. 19
 
19-20 giugno
Sale Apollinee
ESMÉ QUARTET
Wonhee Bae, violino - Yuna Ha, violino - Jiwon Kim, viola - Yeeun Heo, violoncello
 
Franz Joseph Haydn - Quartetto in sol maggiore op. 77 n. 1
Erik Wolfgang Korngold - Quartetto n. 2 in mi bemolle maggiore op.26
Piotr Iliic Čaikovskij – Quartetto n. 1 in re maggiore op. 11
 
16-17 ottobre
Sale Apollinee
QUARTETTO ADORNO
Edoardo Zosi, violino - Liù Pelliciari, violino - Benedetta Bucci, viola - Stefano Cerrato, violoncello
 
Integrale dei quartetti di Beethoven
16.10
Ludwig van Beethoven – Quartetti op. 18 n. 6, op. 135, op. 59 n. 3 
17.10
Ludwig van Beethoven – Quartetti op. 127, op. 59 n. 1 
 
23-24 ottobre
Sale Apollinee
Anna Kravtchenko, pianoforte
 
Franz Jopseph Haydn - Sonata Hob XVI:13
Robert Schumann - Carnaval op. 9
Piotr Iliic Čaikovskij - Le Stagioni op. 37b
 
25-26 ottobre
Sale Apollinee
Isabelle Faust, violino
Antoine Tamesit, viola
 
Sieur De Sainte Colombe - Concerto XLI «Le retour»
Wolfgang Amadeus Mozart - Duo in sol maggiore K423
György Kurtág - 2 Duo Szigorouan - Ligatura
Bohuslav Martinu - 3 Madrigali (tbc)
Sieur De Sainte Colombe - Concerto III «Le tendre»
György Kurtág - Vie silencieuse - Eine Blume
Sieur De Sainte Colombe - Concerto XLIV «Tombeau Les Regrets»
Wolfgang Amadeus Mozart - Duo in si bemolle maggiore K424
 
2-3 novembre
Sale Apollinee
ATOS TRIO
Annette von Hehn, violin - Stefan Heinemeyer, violoncello - Thomas Hoppe, pianoforte
 
Felix Mendelssohn – Trio n. 1 in si bemolle maggiore op. 8
Robert Schumann – Trio n. 1 in la minore op. 88
Felix Mendelssohn – Trio n. 2 in do minore op. 66
 
2 dicembre
TEATRO MALIBRAN
Alexandr Malofeev
 
Ludwig van Beethoven - Sonata n. 14 op. 27 n. 2 “Al chiaro di luna”
Mieczyslaw Weinberg - Sonata n. 4 op. 56
Alexandr Scriabin - 5 Preludi op. 16 - 2 Impromptus op. 12
Sergej Rachmaninov - Etudes-tableaux op. 33
 

CONCERTI IN MAXI ABBONAMENTO

24 gennaio
Sale Apollinee
In collaborazione con Archivio Musicale Guido Alberto Fano Onlus
Sara Mingardo, contralto
Natan Gorog, viola
Gabriele Gorog, pianoforte
 
Guido Alberto Fano – Lungi lungi (poesia di Giosuè Carducci)
Johannes Brahms – Sonata per pianoforte e viola op. 120 n. 1
Guido Alberto Fano – Rimembranze (1. Preludio – 3. Valzer improvviso) per pianoforte
Claude Debussy – Préludes (La serènade interrompue - La danse de Puck - Ce qu’a vu le vent d’ouest)
Johannes Brahms - Zwei Gesänge per contralto, viola e pianoforte, op. 91

13 febbraio
Sale Apollinee
Ilario Gregoletto, clavicembalo
 
Johann Sebastian Bach - Fantasia “duobus subiectis” BWV 917
Praeludium in sol magg. BWV902 - Fantasia in do min. BWV919
Praeludium unf Fuge in fa magg. BWV 901 - Suite francese  BWV 813
J. S. Bach/Alessandro Marcello - Concerto n. 3 in re min. BWV 974 (dal concerto per oboe e archi)
J. S. Bach/Antonio Vivaldi - Concerto n. 1 in re magg. BWV 97 (dal concerto per vl. e archi op.3 n.9)
 
18 febbraio
Sale Apollinee
Andrea Bacchetti, pianoforte
 
Johann Sebastian Bach – Il clavicembalo ben temperato (2° libro)
 
6 marzo
Sale Apollinee
VenEthos Ensemble
Giacomo Catana, Mauro Spinazzè, violini
Francesco Lovato, viola - Massimo Raccanelli, violoncello
 
Wolfgang Amadeus Mozart – Quartetto in sol maggiore K 387
Franz Joseph Haydn – Quartetto in do maggiore op. 76 n. 3 “Imperatore”
 
 22 marzo
Sale Apollinee
In collaborazione con Archivio Musicale Guido Alberto Fano Onlus
Elia Cecino, pianoforte
QUARTETTO DAFNE
Samuel Angeletti Ciaramicoli, violino - Federica Barbali, violino
Paolo Pasoli, viola - Antonino Puliafito, violoncello
 
Ottorino Respighi - Quintetto in fa minore per pianoforte ed archi, P 35
Guido Alberto Fano – Quintetto in do maggiore
 
23 marzo
Sale Apollinee
Giuseppe Gibboni, violino
Carlotta Dalia, chitarra
 
Nicolò Paganini: Sonata Concertata op. 61 - Quattro Capricci per violino solo
Niccolò Paganini/Francisco Tárrega Variazioni sul carnevale di Venezia per chitarra
Mario Castelnuovo-Tedesco - Capriccio n. XVIII per chitarra
Manuel De Falla - Danze Spagnole
Nicolò Paganini - La Campanella

27 giugno
Sale Apollinee
In collaborazione con Archivio Musicale Guido Alberto Fano Onlus
Ettore Pagano, violoncello
Monica Cattarossi, pianoforte
 
Mario Castelnuovo-Tedesco - Toccata op. 83
Guido Alberto Fano - Due pezzi per pianoforte e violoncello
György Ligeti - Sonata per violoncello solo
Sergej Prokofiev - Sonata  op.119

 30 ottobre
Sale Apollinee
Filippo Gorini, pianoforte
 
Ludwig van Beethoven - Sonata op.13 "Patetica" - Sonata op.110
Franz Schubert - Sonata D960

 

PRESENTAZIONE STAGIONE 2022

La Stagione 2022 si presenta ricca e ambiziosa quanto a programmi, numero di eventi e scelta degli interpreti. Come di consueto, nel corso dell’anno solare saranno realizzati due concerti in Sala Grande e dodici, in doppio turno, alle Sale Apollinee. A questi si aggiungeranno un concerto al Teatro Malibran e otto concerti alle Apollinee dedicati ad aspetti peculiari della letteratura cameristica degli ultimi tre secoli, come il Novecento storico italiano (in collaborazione con l’Archivio Musicale Guido Alberto Fano Onlus), il clavicembalo di Bach eseguito sullo strumento originale e sul pianoforte, le giovani e giovanissime eccellenze italiane. La Stagione 2022 di Musikàmera conterà quindi un totale di 35 concerti al Teatro La Fenice, articolati in 23 differenti programmi tutti con interpreti di selezionatissimo livello artistico. A ciò si aggiungeranno le 12 lezioni-concerto della rassegna Musik@giovani, rivolta agli studenti del territorio veneziano. Una programmazione che mira sempre più a divulgare il grande repertorio strumentale e vocale da camera dal Seicento al Novecento, affrontando un arco cronologico e un panorama stilistico ampi e articolati.

La scelta degli interpreti è sempre più internazionale e guarda alle grandi star della scena concertistica mondiale. L’inaugurazione della stagione coinciderà con il primo dei due appuntamenti nella sontuosa cornice della Sala Grande del Teatro La Fenice, e avrà come protagonista la statunitense Hilary Hahn, una delle più grandi virtuose del violino e vincitrice di tre Grammy Award. Hilary Hanh eseguirà due sonate di Beethoven in duo con il pianista tedesco Andreas Haefliger. Il secondo concerto in Sala Grande sarà tenuto dalla storica pianista russa Lilya Zilberstein, Premio Busoni nel 1987, protagonista di una brillante carriera che l’ha portata a suonare in duo con Martha Argerich. Il concerto al Teatro Malibran, che chiuderà la stagione, vedrà impegnato il pianista russo Alexander Malofeev, premio Ciaikovskij nel 2014 e rinomato fenomeno della grande scuola pianistica russa.

Anche alle Sale Apollinee saranno presenti interpreti di consolidata fama e carriera internazionale già noti al grande pubblico: la violinista Isabelle Faust, che suonerà in duo con Antoine Tamesit, uno dei più grandi violisti al mondo, un affascinante programma per violino e viola che va dal Seicento di Sainte Colombe al Novecento di Kujrtag; le cantanti Sara Mingardo e Monica Bacelli, i pianisti Anna Kravtchenko, Andrea Bacchetti, Gabriele Gorog, Martina Filjak, Monica Cattarossi; il violoncellista Julian Steckel, uno dei più richiesti ed apprezzati sulla scena internazionale; il clavicembalista Ilario Gregoletto; la chitarrista Carlotta Dalia;

Vi sarà poi una nutrita schiera di giovani fuoriclasse in rapida ascesa verso l’olimpo del concertismo internazionale: Alexandra Dovgan, enfant prodige oggi quattordicenne, dalla strabiliante maturità interpretativa; Filippo Gorini, pianista venticinquenne già affermato nella scena internazionale; Giuseppe Gibboni, vincitore del Premio Paganini 2021; Ettore Pagano, talentuosissimo violoncellista diciottenne; Natan Gorog, violista parigino figlio d’arte.

Fra gli ensemble troviamo due gruppi barocchi: Arbor Musica di Sergio Balestracci e La risonanza di Fabio Bonizzoni. Ci sono poi il Trio Metamorphosi e il tedesco Atos Trio (pianoforte, violino e violoncello); il trio formato da Heinz Holliger, Anton Kernjak e Anita Leuzinger (oboe, violoncello e pianoforte);  il Quartetto Werther (pianoforte e archi) e il quintetto con pianoforte formato dal Quartetto Dafne e da Elia Cecino, pianista vincitore di numerosi concorsi fra cui il Premio Venezia nel 2019.

È naturalmente presente anche la formazione principe della musica da camera: il quartetto. Tornerà alla Fenice l’ottimo Quartetto Adorno che concluderà l’integrale dei quartetti di Beethoven, e vi suoneranno per la prima volta il Quartetto Esmé, quartetto al femminile formato da quattro musiciste coreane, e il VenEthos Ensemble, composto da quattro interpreti veneti.

I temi e le idee che guidano la programmazione artistica, in linea di continuità con le stagioni degli anni precedenti, sono i seguenti:

- prosegue il “ciclo Brahms” che intende proporre nell’arco di alcuni anni, l’integrale della musica da camera del grande maestro tedesco: sono previsti nel 2022 la Sonata op. 120 n. 1 per viola e pianoforte, gli Zwei Gesänge per contralto, viola e pianoforte, op. 91 e la Sonata per pianoforte D960.

- proseguono le celebrazioni per il 250° anniversario della nascita di Beethoven interrotte nel 2020: si conclude l’integrale dei quartetti di Beethoven e vengono eseguite in diversi concerti molte altre composizioni per pianoforte, violino e pianoforte, trio e voce;

- si consolida la presenza della musica da camera del Novecento storico italiano grazie alla collaborazione con l’Archivio Musicale Guido Alberto Fano Onlus, la cui rassegna annuale di tre concerti viene inglobata nella Stagione di Musikàmera.

Prendendo in esame le varie epoche, uno spazio significativo è riservato alla musica barocca: tre concerti sono dedicati a Bach e ai suoi coevi Händel, Telemann, Alessandro Marcello e Vivaldi; un quarto propone interamente musicisti napoletani.

La componente del periodo classico comprende una sonata pianistica, un trio, un quartetto e alcune arie di Haydn; un quartetto e alcui duo per violino e viola di Mozart; una nutrita scelta di brani beethoveniani: tre sonate per pianoforte, due sonate per pianoforte e violino, un trio, alcune delle Scottish Songs op. 108 e la conclusione dell’integrale dei quartetti.<

Il Romanticismo tedesco è ben rappresentato da alcuni capolavori di Schubert, come la Sonata per pianoforte D960 e i Sei momenti musicali D780; importanti opere di Schumann, come il Carnaval e il Quartetto con pianonforte; da due trii di Mendelssohn e brani di Brahms. L’area francese vede la presenza di Chausson, Debussy e Ravel mentre la Russia è presente con Ciaikovski e l’Italia con Paganini.

Sempre marcata risulta la presenza del Novecento europeo, con brani di Richard Strauss, Weinberg, Scriabin, Rachmaninov, De Falla, Ligeti, Kurtag e una composizione del XXI secolo di Heinz Holliger.

Infine il Novecento storico italiano, presente con brani di Ottorinno Respoghi, Guido Alberto Fano e Mario Castelnuovo-Tedesco. 

Una stagione sempre più ricca e multiforme, con grandi e grandissimi interpreti, molti dei quali per la prima volta alla Fenice, e giovani fuoriclasse in ascesa sulla scena concertistica mondiale. Una stagione pensata per alimentare in città la passione per la grande musica da camera e con la convinzione che Musikàmera e Venezia si stanno ponendo al livello delle maggiori istituzioni concertistiche italiane e internazionali.


MUSIKÀMERA
VENEZIA
Consiglio direttivo
Sonia Guetta Finzi presidente
Franco Rossi vicepresidente
Lucas Christ segretario
Vitale Fano direttore artistico

San Marco 4387 - 30124 Venezia
tel. 340 9291163
info@musikamera.org
www.musikamera.org

PROMOZIONE PER IL CONCERTO DI ELISO VIRSALADZE

Cari amici,

è stata attivata una promozione per il concerto di Eliso Virsaladze al Teatro Malibran (venerdì 19 novembre alle 20.00).

Presso tutti i punti vendita abilitati, sarà possibile acquistare biglietti in Platea alla tariffa promozionale di € 35,00 anzichè € 50,00.

La promozione è valida solo presso le biglietterie Venezia Unica e biglietteria del Teatro La Fenice (un'ora prima dell'evento anche presso la biglietteria del Teatro Malibran), non online.

Non ci sono limiti di quantità per l'acquisto dei biglietti.

AUTUNNO 2011 - 15 concerti dal 6 settembre al 10 dicembre 2021

AUTUNNO 2011

6 settembre ore 20.00 - Teatro La Fenice - Sale Apollinee

ZLATOMIR FUNG, violoncello

Joseph Marie Dall’Abaco - Capricci n. 3, n. 8, n. 9, n. 11
Johann Sebastian Bach - Suite n. 1 BWV 1007 - Partita per flauto BWV 1013
Luciano Berio - Sequenza XIV  | Gaspar Cassadò - Suite in re minore

7 settembre ore 20.00 - Teatro La Fenice - Sale Apollinee

SOLISTI DELLA FENICE
Alessandro Cappelletto, Gianaldo Tatone violini - Petr Pavlov viola - Nicola Boscaro violoncello - Stefano Pratissoli contrabbasso - Konstantin Becker corno - Vincenzo Paci clarinetto - Marco Giani fagotto

Franz Schubert - Ottetto in fa maggiore op. 166

11 e 12 settembre ore 20.00 - Teatro La Fenice - Sale Apollinee*

QUARTETTO VAN KUIJK
Nicolas Van Kuijk violino I - Sylvain Favre-Bulle violino II

Emmanuel François viola - François Robin violoncello
Felix Mendelsshon - Quartetto n. 6 in fa minore op. 80 (MWV R 37)
Edward Grieg - Quartetto n. 1 op. 27

24 e 25 settembre ore 20.00 - Teatro La Fenice - Sale Apollinee*

TRIO BOCCHERINI
Suyeon Kang violino - Vicki Powell viola - Paolo Bonomini violoncello

Ludwig van Beethoven - Trio per archi in sol maggiore op. 9 n. 1
Leó Weiner - Trio per archi in sol minore op. 6
Jean Françaix - Trio per archi

12 e 13 ottobre ore 20.00 - Teatro La Fenice - Sale Apollinee*

DOMENICO NORDIO violino
ORAZIO SCIORTINO pianoforte

Robert Schumann - Sonata n. 3 in la minore
Felix Mendelssohn - Sonata in fa minore op. 4
Sergej Prokofiev - Sonata n. 1 in fa minore op. 80

26 e 27 ottobre ore 20.00 - Teatro La Fenice - Sale Apollinee*

Integrale dei quartetti di  Beethoven (2)

QUARTETTO ADORNO
Edoardo Zosi e Liù Pelliciari violini - Benedetta Bucci viola - Stefano Cerrato violoncello

26.10 Ludwig van Beethoven - Quartetti op. 18 n. 1 - op. 74 “delle arpe” - op. 131
27.10 Ludwig van Beethoven - Quartetti op. 18 n. 5 - op. 18 n. 4 - op. 132

29 ottobre ore 20.00 - Teatro La Fenice - Sale Apollinee

NOVECENTO STORICO ITALIANO
in collaborazione con Archivio Musicale Guido Alberto Fano Onlus

DANILO SQUITIERI violoncello
ENZO OLIVA pianoforte

Giuseppe Martucci - Sonata op. 52
Francesco Cilea - Sonata op. 38
Guido Alberto Fano - Sonata in re minore

2 e 3 novembre ore 20.00 - Teatro La Fenice - Sale Apollinee*

EMANUELE ARCIULI pianoforte

John Cage - In a Landscape
Nicola Campogrande - Nudo
Round Midnight Variations: Hommage to Thelonious Monk (for Emanuele Arciuli) Tema - John Harbison: Monk’s Trope - Milton Babbitt: A Gloss on Round Midnight - Michael Torke: Variation - Michael Daugherty: Monk in the Kitchen
Nino Rota - 6 Preludi (nn. 2-3-4-10-13-15)
Frederic Rzewski - Winnsboro Cotton Mill Blues

8 novembre ore 20.00 - Teatro La Fenice - Sale Apollinee

NOVECENTO STORICO ITALIANO
in collaborazione con Archivio Musicale Guido Alberto Fano Onlus

GIUSEPPE ALBANESE pianoforte

Guido Alberto Fano - Intermezzo “Sogno sei bello” - Capriccio
Alfonso Rendano - Valse triste
Francesco Cilea - Canto del mattino op. 5
Giuseppe Martucci - Notturno op. 70 n. 2 in fa diesis minore
Christoph Willibald Gluck - Danza degli spiriti beati (Trascrizione di Giovanni Sgambati)
Igor Stravinskij - Suite da L’uccello di fuoco (Trascrizione di Guido Agosti)
Claude Debussy - Prélude à l’Après-midi d’un faune (Trascrizione di Leonard Borwick)
Maurice Ravel - La Valse

9 novembre ore 20.00 - Teatro La Fenice - Sale Apollinee

ENSEMBLE AURORA
Enrico Gatti violino - Gaetano Nasillo violoncello - Anna Fontana clavicembalo

Giuseppe Tartini - Sonata B G17 - Sonata n. B d1 - Sonata B a10
Antonio Vandini - Sonate per violoncello e b.c. D-B KHM5527,  F-Pn-VM7-6285

15 e 16 novembre ore 20.00 - Teatro La Fenice - Sale Apollinee*

TOMMASO LONQUICH clarinetto
CLAUDIO MARTINEZ MEHNER pianoforte

Camille Saint-Saëns - Sonata
Leonard Bernstein - Sonata
Claude Debussy - Tre Preludi per pianoforte solo
Igor Stravinsky - Tre Pezzi per clarinetto solo
Claude Debussy - Premiere Rhapsodie
Francis Poulenc - Sonata

19 novembre ore 20.00 - TEATRO MALIBRAN*

ĖLISO VIRSALADZE pianoforte

Wolfang Amadeus Mozart - Fantasia K396  - 9 Variazioni su «Lison dormait» K 264
Fryderyk Chopin - Mazurke op. 30 n. 4, op. 33 n. 2 - Ballata n. 2 op. 38
Wolfgang Amadeus Mozart - Fantasia K 475 - Sonata K457
Fryderyk Chopin - Notturni op. 27 n. 1 e n. 2 - Ballata n. 3 op. 47

5 dicembre  ore 20.00 - Teatro La Fenice - Sale Apollinee

VALENTINA COLADONATO soprano
CLAUDIO PROIETTI pianoforte

Maurice Ravel - Histoires naturelles
Ivan Fedele - Liriche minime (2017, prima esecuzione assoluta)
Mario Castelnuovo-Tedesco - Sonetti di Shakespeare op. 125 (sel.)
Francis Poulenc - La fraîcheur et le feu - Le travail du peintre

10 dicembre ore 20.00 - Teatro La Fenice - Sale Apollinee

NOVECENTO STORICO ITALIANO
in collaborazione con Archivio Musicale Guido Alberto Fano Onlus

MARIA PIA PISCITELLI soprano
MAURIZIO COLACICCHI pianoforte

Amilcare Ponchielli - Noi leggevamo insieme
Alfredo Catalani - Chanson Groenlandaise
Francesco Paolo Tosti - Baciami !.... - Starlight (1910)
Pietro Mascagni - M’ama, non m’ama
Alfredo Catalani - Vieni! deh, vien, la notte è placida
Riccardo Zandonai - L’ assiuolo
Umberto Giordano - Serenata malinconica
Francesco Cilea  -Alba novella
Giacomo Puccini - Sole e amore (Mattinata)
Franco Alfano - Non so...
Guido Alberto Fano - Il Sogno della Vergine

* = Concerti in abbonamento

 

21 ottobre ore 20.00 - TEATRO MALIBRAN

CONCERTO STRAORDINARIO
in occasione dei
40 ANNI DI ATTIVITÀ
del
QUARTETTO DI VENEZIA

 

PRESENTAZIONE

Riprende a pieno ritmo, dopo la pausa forzata dalla pandemia e i tre concerti di giugno, l’attività concertistica di Musikàmera. La programmazione di Autunno 2021 prevede quindici concerti, sei dei quali con replica la sera successiva, per un totale di ventun appuntamenti che si terranno dal 6 settembre al 10 dicembre prossimi.

Nella scelta degli interpreti e dei programmi Musikàmera ha mantenuto l’impegno di recuperare il più possibile i concerti cancellati nel 2020, per cui sarà finalmente possibile ascoltare il Quartetto van Kuijk, il Quartetto Adorno, i Solisti della Fenice, l’Ensemble Aurora e il duo Valentina Coladonato e Claudio Proietti.

A questi si aggiungeranno sei concerti di nuova ideazione che andranno a formare un pannello comprendente i generi e gli organici più significativi della produzione cameristica dal Barocco a oggi.

La novità del 2021 è l’ubicazione di un concerto nella grande sala del Teatro Malibran, recentemente rinnovato e adatto a ospitare un importante recital cameristico.

I princìpi e le idee che guidano la programmazione artistica si pongono in linea di continuità con le stagioni degli anni precedenti, e sono i seguenti:

  • ricerca della massima varietà di organici cameristici, dal pianoforte solo al duo, al trio e al quartetto, fino all’ottetto;
  • omogeneità di scelta di autori dal XVIII secolo ad oggi, cioè le epoche più importanti per la musica da camera;
  • prosecuzione dell’integrale dei quartetti di Beethoven, ideata per le celebrazioni del 250° anniversario della nascita di Beethoven nel 2020;
  • particolare attenzione verso la musica da camera del Novecento storico italiano grazie alla collaborazione, instauratasi nel 2020, con l’Archivio Musicale Guido Alberto Fano Onlus, la cui rassegna annuale di tre concerti è inserita nell’Autunno  2021 di Musikàmera.

Prendendo in esame le varie epoche, il Barocco e il tardobarocco sono presenti con Bach, Dall’Abaco e con un concerto dedicato a Giuseppe Tartini e Antonio Vandini, concerto che si aggancia al progetto “Tartini 2020” promosso dall’Università di Padova e dagli Amici della Musica di Padova in occasione del 250° anniversario della morte del musicista.

La componente del periodo classico comprende una rosa di brani pianistici di Mozart e diversi pezzi di Beethoven: sei quartetti e un trio per archi (violino, viola e violoncello) di particolare interesse.

Particolarmente interessante è la sezione ottocentesca, nella quale spicca un capolavoro di Schubert (l’Ottetto D803), poi Schumann e Mendelssohn per quanto riguarda l’area tedesca; Saint-Saëns, Debussy e Ravel per quella francese; Ponchielli, Catalani, Tosti per l’Italia; Grieg per il nord Europa.

Più marcata del consueto risulta la presenza del Novecento europeo e americano, con brani di Stravinsky, Prokofiev, Cassadò, Kodáli, Cage, Leó Weiner e Jean Françaix (due compositori pochissimo eseguiti), Poulenc, Ligeti, Bernstein, fino a compositori di oggi come Ivan Fedele (di cui è in programma una prima esecuzione assoluta) Nicola Campogrande, John Harbison, Milton Babbitt, Michael Torke, Michael Daugherty, Frederic Rzewski (quest’ultimo venuto a mancare il mese scorso).

Infine il Novecento storico italiano, di cui s’è detto, presente con brani di Giuseppe Martucci, Giovanni Sgambati, Alfonso Rendano, Francesco Cilea, Pietro Mascagni, Franco Alfano, Riccardo Zandonai, Mario Castelnuovo-Tedesco, Guido Alberto Fano, Nino Rota.

 

La scelta degli interpreti in questo Autunno è più rivolta all’Italia, ma con l’importante partecipazione di una star della scena concertistica mondiale: interprete dell’unico appuntamento nella sala grande del Teatro Malibran sarà la celebre pianista georgiana Eliso Virsaladze, formatasi al Conservatorio di Mosca e apprezzata in tutto il mondo per le sue interpretazioni storiche ed esemplari, lontane da ogni esibizionismo tastieristico e dedite integralmente alla poesia del canto.

Alle Sale Apollinee saranno presenti interpreti di consolidata fama e carriera internazionale già noti al grande pubblico: le cantanti Maria Pia Piscitelli, in duo con il pianista Maurizio Colacicchi, e Valentina Coladonato, in duo con il pianista Claudio Proietti; i pianisti Emanuele Arciuli e Giuseppe Albanese, il violinista Domenico Nordio con Orazio Sciortino al pianoforte, il clarinettista Tommaso Lonquich con Claudio Martinez Mehner al pianoforte.

Fra gli ensemble troviamo due trii con organici diversi l’uno dall’altro: l’Ensemble Aurora di Enrico Gatti (violino, violoncello e clavicembalo) e il Trio Boccherini (violino, viola e violoncello).

È naturalmente presente anche la formazione principe della musica da camera: il quartetto. Tornerà alla Fenice l’ottimo Quartetto Adorno che proseguirà l’integrale dei quartetti di Beethoven, e vi suonerà per la prima volta il Quartetto van Kuijk. Per consentire l’esecuzione di sei quartetti di Beethoven da parte del Quartetto Adorno, i programmi del primo e del secondo turno (26 e 27 ottobre) saranno diversificati e sarà data agli abbonati la possibilità di assistere a entrambi i concerti con un’opzione a prezzo ridotto. Il programma offre infine un concerto con un organico particolarmente ampio per la musica da camera, quale l’ottetto dei Solisti della Fenice, composto da strumentisti dell’orchestra del teatro veneziano.

Vi sono infine alcuni giovani fuoriclasse in rapida ascesa verso l’olimpo del concertismo internazionale: il ventiduenne violoncellista americano (di origine bulgara e cinese) Zlatomir Fung, vincitore dell’edizione 2019 del Concorso Ciaikovsky di Mosca; il violoncellista Danilo Squitieri (componente del Quartetto Adorno) che presenterà un CD edito da Stradivarius in duo con il pianista Enzo Oliva.

Al Teatro Malibran ci sarà anche un concerto straordinario del Quartetto di Venezia che festeggerà con Musikàmera i suoi 40 anni di attività. Un’occasione importante per celebrare la formazione musicale veneziana più longeva del ventesimo e ventunesimo secolo.

Oltre ai 21 concerti, 19 al Teatro La Fenice e 2 al Teatro Malibran, articolati in 15 differenti programmi, vi saranno anche 6 lezioni-concerto della rassegna Musik@giovani, rivolta agli studenti del territorio veneziano.

Un programma ricco e multiforme, con ottimi interpreti, alcuni dei quali per la prima volta a Venezia, a fianco di giovani di grande talento che si stanno affermando sulla scena concertistica. Una stagione pensata per alimentare in città la passione per la grande musica da camera e con la convinzione che Musikàmera e Venezia si stanno ponendo al livello delle maggiori istituzioni concertistiche italiane e internazionali.

 

Gli abbonati alla Stagione 2020 di Musikàmera potranno rinnovare l’abbonamento dal 2 agosto al 12 settembre; non sarà possibile confermare gli stessi posti a causa della capienza ridotta imposta dalla pandemia.

I nuovi abbonamenti saranno in vendita dal 30 agosto al 12 settembre.

I biglietti per i singoli spettacoli si potranno acquistare a partire dal 2 settembre.

Biglietti e abbonamenti saranno in vendita presso i punti vendita VeLa e online nel sito di Musikàmera: www.musikamera.org

Riprendono il 6 giugno i concerti di Musikàmera al Teatro La Fenice

Care amiche e cari amici,

è con gran gioia che vi annunciamo la ripresa dei nostri concerti alle sale Apollinee della Fenice: in questo lungo periodo di Covid abbiamo comunque cercato con Facebook di raccontarvi curiosità e introduzioni ai concerti legate alla nostra attività musicale.
Spero di vedervi numerosi in sala.
Cordiali saluti 

La Presidente
Sonia Guetta Finzi

______________________________________________________________________

Il programma del mese di giugno prevede tre concerti in doppia data alle Sale Apollinee.
 

domenica 6 - lunedì 7 giugno ore 20.00

MASSIMILIANO FERRATI pianoforte

Wolfgang Amadeus Mozart - Fantasia in re minore K397 - Sonata in re maggiore K576
Ludwig van Beethoven - Sonata n. 32 in do minore op. 111
Fryderyk Chopin - Sonata n. 3 in si minore op. 58


sabato 12 - domenica 13 giugno ore 20.00

SANTIAGO CAÑÓN-VALENCIA violoncello
(Secondo premio al Concorso Čajkovskij di Mosca nel 2019)

Johann Sebastian Bach - Suite n. 2 in re minore BWV 1008
George Crumb - Sonata per violoncello solo
Damián Ponce de León - La Ruta de la Mariposa (composto per Santiago Cañón-Valencia)
Francisco Tárrega - Recuerdos de la Alhambra (trascrizione di Santiago Cañón-Valencia)


sabato 26 - lunedì 28 giugno ore 20.00

TRIO CHAGALL
Edoardo Grieco violino - Francesco Massimino violoncello - Lorenzo Nguyen pianoforte

Franz Joseph Haydn - Trio in mi minore Hob. XV n. 1
Dmitri Šostakóvič - Trio n. 1 in do minore op. 8 
Johannes Brahms - Trio in si maggiore op. 8

Nel rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid, la capienza sarà dimezzata, perciò la sala potrà contenere al massimo 75 spettatori per ciascun concerto. Vi comunicheremo tempestivamente la data esatta di inizio vendita dei biglietti in modo che possiate avere la certezza di trovare posto. 
Gli abbonati Musikàmera 2020 avranno diritto alla riduzione sul costo del biglietto.

Biglietti
Intero: € 25
Riduzioni:
- abbonati Musikàmera 2020, abbonati Fenice, over 65: € 20
- under 30: € 15

Acquisto biglietti
Biglietteria del Teatro La Fenice.
Punti vendita Venezia Unica di Piazzale Roma punto IAT, Tronchetto Agenzia, San Marco Correr, Rialto linea 2, Accademia, Mestre Piazzale Cialdini.
La sera dell’evento sarà possibile acquistare i biglietti disponibili presso la biglietteria del Teatro La Fenice fino ad inizio concerto.

Biglietteria telefonica (commissione 10%):
+39 041 2722699 (dalle 9.00 alle 17.00)

Biglietteria online (commissione 10%):
www.musikamera.org

Variazione programma del 13-14 ottobre: La Pifarescha, ensemble di fiati e percussioni

Cari soci, abbonati ed amici,
si rende necessaria una variazione di programma per il concerto del 13-14 ottobre (non in abbonamento) causa positività al Covid di uno dei componenti dell'Ensemble Scherzi Musicali.
Proponiamo, in alternativa, l'ensemble "La Pifarescha", organico strumentale di fiati e percussioni molto diffuso, con il nome di “piffari”, nell’Europa del Medioevo e del Rinascimento. I Piffari erano attivi sia autonomamente che in appoggio ad altri organici strumentali, vocali, o gruppi di danza.
 L'ensemble unisce le ricche sonorità dell' “alta” con quelle più morbide della “bassa cappella”, attraverso l'utilizzo di un ampio strumentario: tromboni, cornetti, trombe diritte e da tirarsi, bombarde, cornamuse, ghironda, flauti, viella, viola da gamba, percussioni, salterio, e molti altri. 
Questo il programma del concerto:

Teatro La Fenice - Sale Apollinee
martedì 13 e mercoledì 14 ottobre ore 20.00

LA PIFARESCHA
Stefano Vezzani, bombarde, flauti, flauto e tamburo, cornamuse 
Marco Ferrari, bombarde, flauti, kaval, cornamuse 
Mauro Morini, tromboni, tromba diritta, tromba da tirarsi 
David Yacus, tromboni, tromba diritta, tromba da tirarsi 
Fabio Tricomi, percussioni, flauto e tamburo, viella

DI GUERRA E DI PACE
Anonimo XV sec - Nota Cantionis de illo digno viro Capistrano
Anonimo XV sec - Hic het
Moritz von Hessen (1572 - 1632) - Pavana del povero soldato
Francesco Bendusi ( ? - 1553) - E dove vas tu o bon soldà
J. Martini (c.1440-c.1498) - Canti zoiosi (J’ai pris amours)
A. Caprioli (1425 - 1475) - E d’un bel matin d’amore
Kodex Cajoni - Hungaricus
Paolino d’Aquileia (740-802) - Versus de Herico duce 
Kodex Cajoni-  Ballo Ongaro
P. Phalèse (1510 – 1575) - Pavane et Gagliarde de la Guerre
Josquin Desprez  (ca. 1450 – 1521) - Chanson “Mille regretz”
Tielman Susato (1510 - 1570) - Pavane “Mille regretz”
M. von Hessen (1572 - ?) - Pastorella
Anonimo XV sec - Amoroso
Pierre Attaignant (1494 - 1551) - Basse dance et tourdion
Anonimi XV sec. Chwala - Hez Molinet, Chwala
L. Senfl (1486 - 1583) - Im Maien, im Maien
 

Nel Rinascimento la guerra e la pace scandiscono in ciclica alternanza il passare del tempo. Le campagne militari sono frequentissime e la guerra rappresenta una fase pressoché inevitabile, è un mestiere comune, un fatto molto più familiare e consueto di quanto possa esserlo per la nostra odierna sensibilità. Forse anche per esorcizzare questa drammatica esperienza di morte, la musica del tempo si intrattiene spesso, anche tra gioco e scherzo, con temi guerreschi. Così come si intrattiene con i temi legati alla pace e alla festa, contrapponendosi all’esperienza bellica con esplosioni di dolcezza, frenesia e spensieratezza. Il programma musicale Di guerra e di pace si muove in maniera identica, con un'alternanza tra brani rappresentativi delle due situazioni, e si ispira a un repertorio molto ampio, che comprende quello tematico degli omaggiati compositori di corte e quello appartenente alla viva tradizione popolare. I titoli guerreschi, celebrativi, o legati alla vita quotidiana cortigiana o di piazza, si abbinano al fragore e ai ritmi della battaglia, alla quiete quasi introspettiva dei momenti di raccoglimento, ai ritmi delle danze, al celebratissimo tema dell'amore, da sempre in (dis)equilibrio tra guerra e pace. Per amore si fa guerra. Per amore si fa pace.

Variazione programma del 13-14 settembre: Filippo Gamba suona Beethoven

Si rende necessaria una variazione di programma per il concerto del 13-14 settembre perché, a causa del protrarsi del blocco dei voli aerei dalla Colombia per emergenza Covid, il voloncellista Santiago Cañón-Valencia non potrà raggiungere Venezia.

Questa circostanza ci offre l'occasione di attuare un'idea che coltiviamo da tempo: proporre al nostro pubblico un recital del pianista Filippo Gamba, fondatore, consigliere e codirettore artistico di Musikàmera.
Il programma del concerto sarà dedicato a Beethoven nel 250° anniversario della nascita e sarà il seguente:

Ludwig van Beethoven(1770-1827)

Sonata n. 15 in re maggiore op. 28 "Pastorale"
Sonata n. 27 in mi minore, op. 90
Sonata n. 8 in do minore, op. 13 "Patetica"
Sonata n. 14 in do diesis minore, op. 27 n. 2 "Al chiaro di luna"

 

1 2 3 >